ITALY MUSEUM: Biglietti Musei Italiani. Visite Guidate ed Escursioni
Tour Operator Italiano Ufficiale

Mappa di Roma

PERCHÉ VISITARE ROMA

Roma è un gigantesco museo ricco di storia, una città in cui si torna sempre volentieri e che allo stesso tempo non ci lascia mai completamente.
Ci sono poche città con una storia viva come quella di Roma, cosa che le ha fatto meritare l'appellativo di "città eterna". Fu la capitale dell'Impero Romano ed è ancora possibile vedere la sua storia attraverso i suoi molti angoli. Fra l'elenco infinito delle cose da visitare vi sono: i resti delle mura Aureliane, l'Arco di Costantino, i Musei Capitolini, le Catacombe, Piazza Navona e Piazza di Spagna, oltre a molte altre attrazioni.

UN PO' DI STORIA SU ROMA

La leggenda racconta che Roma nacque dai figli di Marte, due fratelli gemelli, Romolo e Remo, che non si misero d'accordo sul luogo dove fondarla. Romolo uccise il fratello e fondò Roma nel 753 AC. La monarchia di Romolo finì nel 509 AC e venne fondata una repubblica romana che, in meno di 40 anni, includeva anche la Sicilia, la Macedonia, l'Asia Minore, il Nord Africa e la Spagna, controllando così anche il basso Mediterraneo. Dal secondo secolo AC la società romana subì vari cambiamenti, ma i contadini si ribellarono è la Repubblica cadde. Crasso, Pompeo e Cesare formarono il primo triumvirato e quando Crasso morì, Pompeo si proclamò re. Cesare, furioso, tornò a Roma e si proclamò dittatore. Morì poi nel 44 AC.
Il nipote Ottaviano arrivò al potere alleandosi con Marco Antonio e Lepido, ed insieme divisero il mondo romano. Marco Antonio, innamorato di Cleopatra, le donò tutti i suoi beni e la Roma Occidentale sentendosi minacciata combattè contro Marco Antonio. Ottaviano sostituì Lepido nel 38 AC, unificando e appacificando l'impero, con il nome di "Augusto". Si sviluppò la letteratura latina classica con Virgilio, Tibulo, Ovidio, Tito-Livio, ed fu in questo periodo si definì l'arte romana. La concentrazione urbana portò alla costruzione di anfiteatri, bagni termali, acquedotti, giardini e fontane. Ogni imperatore lasciò il suo segno, Nerone costruì la Domus Aurea, Vespasiano il Colosseo, Traiano la sua colonna, Adriano il Castel Sant'Angelo.
A Roma arrivarono i primi Cristiani e San Pietro divenne il loro primo vescovo. Nerone, nipote di Augusto, despota, sanguinario e stravagante, perseguitò i cristiani come San Pietro. Gli anni d'oro dell'Impero Romano cominciarono, Roma era in crescita sia urbana che intellettuale. I problemi arrivarono con Marco Aurelio, a causa delle invasioni barbariche, dei problemi di successione, della guerra civile e della persecuzione ai cristiani. Roma venne saccheggiata e attaccata da epidemie, una situazione che continuò durante la maggior parte del Medioevo. Fu Costantino I, il primo imperatore cristiano, a favorire la religione. Roma vide la nascita delle prime basiliche: Santa Croce, Santa Maria Maggiore, San Pietro e San Sebastiano. La prima basilica, accanto al Palazzo Laterano, fu la sede del papato fino a che Niccolò V la demolì per costruire quella attuale.
Il cristianesimo si espanse nel mondo greco-romano e divenne la religione ufficiale, così Roma fu sottoposta al potere della Chiesa. Dopo anni di invasioni il Papa Stefano II diede inizio al Sacro Impero Romano, che collegò la Chiesa al potere politico. Arrivò così il tempo del potere della Chiesa, l'oscurantismo, l'Inquisizione e le Crociate fino al 1427 quando Roma divenne il centro del Cristianesimo. Al tempo stesso, Roma stava sperimentando un momento di crescita delle forme di espressione, il "Rinascimento", e anche se la dottrina della Teocrazia cadde in disuso, la Chiesa mantenne il suo potere. Nel 1447, con il papa Niccolò V, Roma recuperò il suo splendore, molti palazzi e monumenti vennero costruiti con l'aiuto di artisti come Raffaello, Bernini, Borromini e il pontificato trasformò Roma con piazze, chiese e fontane.
Dopo la Rivoluzione Francese, Napoleone Bonaparte occupò Roma, l'autorità papale millenaria fu ridicolizzata, dando origine ad un sentimento nazionalista nei Romani. Quel sentimento si intensificò quando l'Italia passò nelle mani dell'Austria nel 1814. I protagonisti della lotta per l'unificazione dell'Italia furono Cavour e Garibaldi, che recuperò terre dagli austriaci e ne cedette altre alla Francia. Nel 1861 l'Italia riuscì a unificarsi, ma Roma rimase sotto la Francia ed i Papi. Roma si unì all'Italia nel 1870 con la caduta dell'impero francese. La città si estese oltre le sue mura. Nel 1929, Benito Mussolini, con i Patti Lateranensi, riconobbe una chiesa libera in uno stato libero, concedendole una somma annuale di denaro, il Vaticano, il Palazzo Lateranense e la città di Castel Gandolfo.

COS'È OGGI IL ROMA

Attualmente Roma è la capitale d'Italia. Conosciuta anche come Città Eterna ospita una preziosa concentrazione di beni storici, artistici e architettonici. Il suo centro storico è delimitato dalle mura Aureliane che ci raccontano la storia di una città attraverso una sovrapposizione di stili di tre millenni.
Dopo che Roma divenne capitale italiana, questa città attraversò un periodo di grande espansione. Molti edifici furono costruiti e dall'inizio del XX secolo l'intera area all'interno delle antiche mura fu completamente urbanizzata e la sua costruzione continuò anche all'esterno delle mura. Un lungo lavoro di ammodernamento fu effettuato lungo il fiume Tevere e vennero costruite le berriere per prevenire l'inondazione.

CURIOSITÀ SU ROMA

Sapevi che la città di Roma ha più di 16 milioni di visitatori all'anno? Roma è una delle città più belle d'Europa e una delle più visitate per i suoi monumenti e musei. Il suo centro storico è senza dubbio la più grande espressione del patrimonio storico, artistico e culturale del mondo occidentale europeo.
Sapevi che il Mausoleo di Adriano è ora conosciuto come Castel Sant'Angelo? Augusto costruì il suo mausoleo a Campo Marzio e quasi un secolo e mezzo dopo l'imperatore Adriano seguì i suoi passi, e ordinò la costruzione di una nuova tomba monumentale per se stesso e per suoi successori.

ATTRAZIONI DI ROMA

Ci sono molti motivi per visitare la città eterna, non solo per il grande patrimonio che l'Impero Romano ci ha lasciato, ma anche perché al suo interno è situato lo stato più piccolo al mondo, la Città del Vaticano, con un immenso patrimonio culturale ed artistico. Ecco alcune delle tante attrazioni di questa meravigliosa città (vedi la mappa di Roma):
Fontana di Trevi: con i suoi 20 metri di larghezza e 26 metri di altezza è la fontana più grande e più bella della città di Roma e indubbiamente una delle più belle del mondo. Ricorda, se getti una moneta nella Fontana di Trevi tornerai a Roma!
Colosseo Romano: il più grande simbolo della città eterna risale a circa 2.000 anni fa ed è l'anfiteatro romano più grande e più antico al mondo, oltre ad essere uno dei meglio conservati.
Foro Romano: situato accanto al Colosseo è stato il centro della vita pubblica e religiosa dell'antica Roma.
Palatino: si ritiene che il Colle Palatino sia stata la culla della cultura romana e si trova a 40 metri dal Foro Romano.
Pantheon: questo imponente edificio fu costruito nel 126 DC ed è l’ edificio meglio conservato dell'antica Roma.
Città del Vaticano o Vaticano: questo Stato è nel cuore di Roma ed è lo Stato più piccolo e meno popolato d'Europa con i suoi 0,44 Kmq e meno di 1.000 abitanti. All'interno possiamo trovare la Basilica di San Pietro, che ospita la Santa Sede, Piazza San Pietro, costruita da Bernini, ed i Musei Vaticani, con la meravigliosa Cappella Sistina.
Galleria Borghese: diventata uno dei più importanti musei d'arte del mondo in quanto ospita opere di Tiziano, Raffaello, Caravaggio, Rubens, Botticelli, Bernini e Canova.

Roma: Attrazioni