ITALY MUSEUM: Biglietti Musei Italiani. Visite Guidate ed Escursioni
Tour Operator Italiano Ufficiale

Museo Nazionale del Bargello

Tutte le Categorie

Biglietti

Museo Nazionale del Bargello: prenota i tuoi biglietti ora!

Aggiungi alla Lista dei Desideri

Ingresso Museo Nazionale del Bargello

Biglietti

Ingresso Museo Nazionale del Bargello

Acquista l'ingresso prioritario al museo di Firenze dedicato alla scultura e ammira le opere dei grandi artisti rinascimentali!

  • ingresso prenotato

  • conferma per email

  • accessibile ai disabili

  • voucher elettronico accettato

  • Ingresso prioritario

A partire da 6.75 €

Prenota

PERCHÉ VISITARE IL MUSEO DEL BARGELLO

Perché il Museo del Bargello raccoglie una meravigliosa collezione di opere d’arte e sculture del Rinascimento.
Perché potrai ammirare la stupenda struttura architettonica di quello che era il “Palazzo del Popolo” ed il suo grande cortile rimasto ad oggi com’era un tempo.
Donatello, Michelangelo, Verrocchio e Benvenuto Cellini sono alcuni dei nomi degli artisti che hanno contribuito con le loro opere a rendere unica l’esposizione artistica del Museo del Bargello. Oltre alle sculture di questi famosi artisti, il museo comprende altre collezioni differenti che racchiudono, ad esempio, maioliche, bronzi, sigilli, arazzi e avori.

UN PO’ DI STORIA DEL MUSEO DEL BARGELLO

Agli inizi della seconda metà del 1200 sulla via del Proconsolo venne costruita la prima parte di quello che diverrà in seguito il Palazzo del Bargello. Il primo palazzo venne rialzato ed ampliato e alla fine del 1200 venne costruito il cortile porticato.
Verso la metà del 1300 fu la sede del Podestà e più tardi sede del Consiglio di Giustizia. Fu con Cosimo I de’ Medici che il palazzo prese l’attuale nome diventando sede del Bargello e cioè del capo delle Guardie. Qui venivano decisi gli arresti e le condanne e per tre secoli svolse la funzione di carcere e subì diversi cambiamenti interni proprio per adeguarsi a questa funzione.
Il palazzo è stato restaurato nella seconda metà del 1800 per essere poi adibito a Museo dedicato alle arti medievali e rinascimentali.

COS'È OGGI IL MUSEO DEL BARGELLO

Il Museo Nazionale del Bargello è un museo dedicato all’arte medievale e rinascimentale Italiana. Il Museo del Bargello racchiude opere tra le più importanti per la scultura rinascimentale di grandi artisti come Donatello, Michelangelo e Benvenuto Cellini. Dalle collezioni della famiglia Medici sono qui esposte tutta una serie di maioliche ,bronzi, medaglie e sigilli, oltre che ad arazzi ed altre opere dell’arte tessile.
Alla fine del 1800 la collezione si arricchisce ulteriormente per la donazione di un antiquario Francese che lascia al museo più di 2500 opere.
Al primo piano del museo troviamo la Sala di Donatello e le opere di Ghiberti, Brunelleschi e Luca della Robbia. Sempre al primo piano troviamo la Sala del Trecento, la Sala degli Avori e la Sala delle Maioliche.
Salendo le scale del museo possiamo visitare la Sala dei Bronzetti, quella del Verrocchio, la Sala del Medagliere e quella dell’Armeria.
Il Palazzo del Bargello presenta un grande cortile interno realizzato nel XIII secolo con tre lati porticati ed archi a tutto sesto che, nel periodo in cui il Bargello era un carcere, vennero chiusi per poi essere riaperti nella seconda metà del 1800.

CURIOSITÀ DEL MUSEO DEL BARGELLO

Sapevate che a Firenze esiste un modo di dire che è “suonare come la campana del Bargello” L’origine di questo detto popolare è da ricercarsi proprio nella funzione che aveva la campana del Bargello detta la “montanina”. Essa suonava per richiamare la popolazione in occasione di eventi non proprio piacevoli ad esempio per avvertire dell’inizio del coprifuoco, per annunciare le esecuzioni capitali o per richiamare i giovani alle armi. Da questo uso nasce appunto questa espressione.
Sapevate che la Torre Volognana alta 57 metri ed annessa al corpo di fabbrica del Palazzo fu, durante il periodo in cui il Bargello era un carcere, la sede delle celle e prende il nome da uno dei prigionieri che qui venne rinchiuso, Geri da Volognano.

COME POSSO VISITARE IL MUSEO DEL BARGELLO?

Se si desidera organizzare in anticipo la visita al museo è possibile acquistare online il biglietto d’ingresso.

ALTRE ATTRAZIONI

Terminata la tua visita al Museo del Bargello avrai l’imbarazzo della scelta per visitare altri stupendi monumenti e luoghi famosi a Firenze. Prendi la mappa di Firenze e scoprila!
A pochi minuti a piedi dal Palazzo si può raggiungere Piazza Santa Croce dominata dalla stupenda Basilica di Santa Croce. Nel Rinascimento questa piazza divenne il luogo adibito alle giostre dei cavalieri ed alle gare popolari, ancora oggi è la sede ogni anno del calcio storico fiorentino. Le Cappelle Medicee, la Galleria dell’Accademia, il Museo di San Marco e il Museo Archeologico sono tutti luoghi raggiungibili con una piacevole passeggiata.
Scegliendo un’altra direzione, potrai in breve tempo ritrovarti nella stupenda Piazza del Duomo. Il grande fascino di questa Piazza attira innumerevoli turisti durante tutto l’anno. L’imponente Basilica di Santa Maria del Fiore, ovvero il Duomo di Firenze, ti offrirà uno spettacolo visivo che dimenticherai difficilmente. Con il Duomo, il Campanile di Giotto e l’antecedente Battistero di San Giovanni citato anche nel romanzo Inferno di Dan Brown, rendono questa Piazza uno stupendo teatro di stili artistici ed architettonici differenti.
Continuando, tra le scelte possibili, potrete optare per la vicina Piazza della Signoria con il Palazzo Vecchio e la Loggia dei Lanzi o ancora la famosissima Galleria degli Uffizi, adiacente alla Piazza stessa. Da qui parte il percorso museale interno al Corridoio Vasariano che aveva la funzione, al tempo dei granduchi, di collegare Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti tramite la Galleria degli Uffizi, Ponte Vecchio e Il Giardino di Boboli.
Insomma qualunque direzione decidiate di prendere avrete a portata di mano tanti luoghi e tanti monumenti che non potete perdere nella vostra visita a Firenze e se volete godere di un panorama unico sulla città raggiungete il Piazzale Michelangelo al centro del quale è esposta una copia bronzea del David di Michelangelo. Di Michelangelo è inoltre possibile visitare la casa a lui dedicata, casa Buonarroti e il Museo Bardini.
Se il tempo a vostra disposizione ve lo permette, tra le tante mete della Toscana, potrete visitare la Torre Pendente di Pisa, la Piazza del Campo a Siena, il Duomo e le chiese d’Arezzo o fare una gita nella caratteristica San Gimignano.

Firenze: Attrazioni