ITALY MUSEUM: Biglietti Musei Italiani. Visite Guidate ed Escursioni
Tour Operator Italiano Ufficiale

Palazzo Pitti

Tutte le Categorie

Biglietti

Tour Guidati

Tour Privati

Palazzo Pitti: prenota i tuoi biglietti ora!

Aggiungi alla Lista dei Desideri

Galleria Palatina e Galleria d'Arte Moderna - Biglietto combinato

Biglietti

Galleria Palatina e Galleria d'Arte Moderna - Biglietto combinato

Visita due meravigliose Gallerie con un unico biglietto!

  • ingresso prenotato

  • conferma per email

  • accessibile ai disabili

  • voucher elettronico accettato

  • Ingresso prioritario

A partire da 6.75 €

Prenota

Aggiungi alla Lista dei Desideri

Biglietti Giardino di Boboli

Biglietti

Biglietti Giardino di Boboli

Un unico biglietto per 5 musei: Giardino di Boboli, Museo degli Argenti, Galleria del Costume, Museo delle Porcellane e Giardino Bardini.

  • ingresso prenotato

  • conferma per email

  • voucher elettronico accettato

  • Ingresso prioritario

A partire da 6.75 €

Prenota

Mostra altro (1)

Palazzo Pitti: scopri i nostri tour guidati

Aggiungi alla Lista dei Desideri

Palazzo Pitti - Tour della Galleria Palatina

Tour Guidati

Palazzo Pitti - Tour della Galleria Palatina

Accedi senza fare la coda e goditi questo imperdibile tour della Galleria Palatina!

  • ingresso prenotato

  • conferma per email

  • voucher elettronico accettato

  • tour di gruppo

  • Durata: circa 2 ore

A partire da 39.00 €

Prenota

Aggiungi alla Lista dei Desideri

Affabulando...alla Galleria Palatina. Visita guidata per bambini

Tour Guidati

Affabulando...alla Galleria Palatina. Visita guidata per bambini

Visita guidata alla Galleria Palatina dedicata ai più piccoli.

  • ingresso prenotato

  • conferma per email

  • accessibile ai disabili

  • voucher elettronico accettato

  • tour di gruppo

  • Durata: circa 2 ore

  • Ingresso prioritario

A partire da 18.00 €

Prenota

Palazzo Pitti: goditi il tuo tour con una guida privata!

Aggiungi alla Lista dei Desideri

L'Inferno di Dan Brown e il Giardino di Boboli - visita privata

Tour Privati

L'Inferno di Dan Brown e il Giardino di Boboli - visita privata

Ripercorri i luoghi più importanti del celebre romanzo e visita il Giardino di Boboli con una guida solo per te!

  • ingresso prenotato

  • conferma per email

  • voucher elettronico accettato

  • Durata: circa 4 ore

  • Ingresso prioritario

  • guida privata

A partire da 75.60 €

Prenota

PERCHÈ VISITARE PALAZZO PITTI

Visitando Palazzo Pitti avrai modo di percorrere i corridoi e le stanze adoperate dalla famiglia del granduca e dalla famiglia reale. Ti potrai calare in un’atmosfera affascinante immaginando come dovesse essere la vita di corte. Non solo, visitare il Palazzo significa oggi visitare le Gallerie d’ Arte che riempiono le sue stanze. La Galleria Palatina è una magnifica raccolta di opere d’arte, per la maggior parte appartenute alla famiglia Medici, formata da ritratti e dipinti di artisti rinascimentali e del ‘600 come Pontormo, Raffaello, Tiziano, Caravaggio, Rubens ed altri ancora. Nei fastosi appartamenti reali oltre alle opere in mostra si possono ammirare gli arredi ed i mobili usati dal 1500 al 1800 come i bellissimi arredi creati con la tecnica del “commesso” fiorentino tecnica raffinata ed ancora oggi usata dall’Opificio delle pietre dure a Firenze.
Al secondo piano di Palazzo Pitti troverete la Galleria d’Arte Moderna che racchiude opere di artisti, soprattutto italiani, del periodo che va dal 1700 al 1900. Molto rappresentativa la collezione dedicata ai Macchiaioli che formano il percorso della Galleria oltre ai dipinti De Chirico, Morandi, Duprè, opere dei sostenitori del movimento futurista ed altri. Le sale che oggi formano la Galleria servivano un tempo ad ospitare i membri di casa Savoia che venivano in visita a Firenze.
Completano il percorso di Palazzo Pitti il Museo degli Argenti e Il Museo della Moda e del Costume e dal giardino di Boboli si accede inoltre al Museo delle Porcellane situato nel punto più alto del Giardino chiamato “Casino del Cavaliere”.

UN PO’ DI STORIA DI PALAZZO PITTI

Il Palazzo Pitti, fastoso esempio di residenza rinascimentale, nasce dall’esigenza di Luca Pitti di superare in magnificenza il palazzo della famiglia Medici data la rivalità tra le due famiglie. Luca Pitti prese spunto dal progetto accantonato dai Medici di Brunelleschi per creare il progetto di un palazzo che doveva superare quello creato da Michelozzo per la famiglia Medici. Si dice che la famiglia Pitti chiese che le finestre del palazzo fossero più grandi della porta principale del palazzo mediceo e che nel cortile potesse essere contenuto il Palazzo Strozzi.
L’architetto che prese l’incarico fu Luca Fancelli che costruì gran parte del palazzo fino a quando, nella seconda metà del 1400 i lavori si fermarono per le difficoltà finanziarie in cui era incappata la famiglia Pitti. Nel 1550 il palazzo passò di proprietà ad Eleonora da Toledo e Cosimo I de Medici e divenne la loro residenza principale. Fu con la famiglia dei granduchi di toscana che il palazzo venne ampliato e terminato così come il giardino di Boboli che raggiunse il suo massimo splendore diventando uno dei più begli esempi di giardino all’Italiana.
Successivamente Palazzo Pitti ospitò le famiglie dei Lorena, venne utilizzata da Napoleone come residenza di passaggio e fu infine la residenza del Re d’ Italia fino al 1871.

COS'È OGGI PALAZZO PITTI

Palazzo Pitti è diventato un ricco complesso museale. Ospita la bellissima Galleria Palatina dove sono raccolte le opere pittoriche delle collezioni private dei granduchi di toscana e delle famiglie più facoltose di Firenze. Dalla Galleria Palatina si accede anche al percorso che prevede la visita agli Appartamenti Reali che hanno ospitato nel tempo Ferdinando I de’ Medici, la famiglia dei Lorena e i Reali di casa Savoia.
Immaginatevi il fasto e la bellezza di questi ambienti che vi trasporteranno in un viaggio nella storia della vita di corte.
Un altro museo compreso nel percorso all’interno di Palazzo Pitti è il Museo d’Arte Moderna dove troverai opere pittoriche e scultoree italiane create tra il ‘700 ed il ‘900.

CURIOSITÀ SU PALAZZI PITTI

Sapete che nella facciata di pietra del Palazzo, se guardate con attenzione l’ordine di posa della seconda fila di pietre partendo dal basso, scoverete una lunghissima pietra seguita da una molto corta che rompono l’ordine regolare del disegno della facciata. Si dice che Luca Pitti volesse lanciare un messaggio paragonando la sua grandezza alla pietra più lunga e quella delle altre famiglie a quella corta.
Sapete che l’anfiteatro del Giardino di Boboli fu ricavato dalla cava che serviva a produrre la pietraforte per la costruzione di Palazzo Pitti e che, dopo la seconda guerra mondiale, fu riaperta per ottenere materiale destinato alla ricostruzione delle torri dell’oltrarno.
Sapete che la maestosa Sala Bianca all’interno di Palazzo Pitti fu decorata per volere dei Lorena che, nella seconda metà del 1700, incaricarono dei famosi stuccatori perché adornassero la sala con decorazioni neoclassiche. Il risultato fu così sorprendente che il granduca decise di non rivestire d’oro gli stucchi ma di lasciarli bianchi come suggerito dagli stessi stuccatori.

COME POSSO VISITARE IL PALAZZO PITTI?

Il complesso museale di Palazzo Pitti è composto da: la Galleria Palatina e gli Appartamenti Reali, la Galleria d’Arte Moderna il museo degli Argenti, la Galleria del Costume, il Giardino di Boboli ed il museo delle Porcellane. Il biglietto d’ingresso per la Galleria Palatina include l’ingresso alla Galleria d’Arte Moderna, al Tesoro dei Granduchi, alla Galleria del Costume ed al Museo degli Argenti; il biglietto d’ingresso per il Giardino di Boboli include: il museo delle Porcellane e il Giardino Bardini.
Se desiderate affidarvi alla guida di una persona esperta avrete l’imbarazzo della scelta: se siete appassionati di moda potrete scoprire con una guida privata le meravigliose collezioni custodite nel museo della Moda e del Costume di Palazzo Pitti; se siete degli amanti di Dan Brown potrete ripercorrere le tappe fiorentine del libro Inferno, tra cui lo stupendo Giardino di Boboli; se desiderate approfondire la storia di Firenze e della famiglia Medici potete partecipare alla visita guidata della Galleria Palatina.
A partire da Marzo 2018 sarà anche possibile acquistare il biglietto per la Galleria degli Uffizi abbinato al Palazzo Pitti Pass che include l’ingresso prioritario a tutti i musei di Palazzo Pitti, con una validità di 3 giorni.

ALTRE ATTRAZIONI

Il complesso di Palazzo Pitti con la Galleria Palatina, la Galleria d’Arte Moderna ed il Giardino di Boboli è uno dei bellissimi siti da visitare a Firenze. Partendo da Piazza Pitti potrai attraversare il quartiere di San Niccolò, visitare il Museo Bardini e ritrovarti ai piedi delle rampe che portano al Piazzale Michelangelo. Salire al Piazzale ti consentirà di avere una vista privilegiata della città e di ammirare da vicino una delle copie del famoso David di Michelangelo. L’originale di questa famosissima statua si trova invece alla Galleria dell’Accademia altra meta che attira ogni anno un grandissimo numero di turisti. Vicino alla Galleria dell’Accademia si trovano Piazza San Marco con la chiesa ed il Museo di San Marco e il Museo Archeologico.
Tornando verso il centro di Firenze, potrai attraversare il quartiere rappresentativo della famiglia Medici con la chiesa di San Lorenzo e le Cappelle Medicee che racchiudono i monumenti funerari dei membri di questa importante dinastia. Da San Lorenzo altre due piazze molto importanti ti aspettano, Piazza del Duomo con l’imponente Duomo di Firenze, il Battistero di San Giovanni e la Torre di Giotto e Piazza della Signoria, la piazza con Palazzo Vecchio che, ancora oggi, è la sede del Comune di Firenze. Da Palazzo Vecchio parte il famoso Corridoio Vasariano, un percorso sopraelevato che passando dalla Galleria degli Uffizi, il Ponte Vecchio ed il Giardino di Boboli collega Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti. Proprio dietro a Palazzo Vecchio troverai il Museo del Bargello che ti affascinerà con le sue sculture. Molti dei luoghi appena citati fanno da sfondo al romanzo Inferno di Dan Brown, se questo libro ti ha appassionato, approfitta della tua visita alla città seguendo la mappa di Firenze per vedere questi luoghi di persona.
Se la Toscana ti incuriosisce, oltre a Firenze potrai organizzare una gita alle Torri di San Gimignano, al bellissimo borgo di Monteriggioni o di Montalcino o visitare altre importanti città come Siena, Lucca, Arezzo o Pisa dove vedrai la Torre Pendente.

Firenze: Attrazioni