ITALY MUSEUM: Biglietti Musei Italiani. Visite Guidate ed Escursioni
Tour Operator Italiano Ufficiale

Pinacoteca Ambrosiana

Tutte le Categorie

Biglietti

Pinacoteca Ambrosiana: prenota i tuoi biglietti ora!

Aggiungi alla Lista dei Desideri

Biglietti salta fila per Pinacoteca Ambrosiana

Biglietti

Biglietti salta fila per Pinacoteca Ambrosiana

Prenota l'ingresso alla Pinacoteca Ambrosiana e ammira i capolavori custoditi al suo interno!

  • ingresso prenotato

  • conferma per email

  • Ingresso prioritario

  • voucher elettronico accettato

A partire da 15.50 €

Prenota

PERCHE' VISITARE LA PINACOTECA AMBROSIANA

Tra le varie opere che potrete ammirare nella Pinacoteca Ambrosiana, troverete il Ritratto di Musico di Leonardo da Vinci della seconda metà del 1400, il Cartone preparatorio per la Scuola di Atene che portò poi Raffaello a dipingere l’ affresco commissionato da Papa Giulio II nelle stanze Vaticane, la Canestra di frutta dipinta da Caravaggio che rappresenta la prima natura morta italiana che Caravaggio esegue in maniera eccelsa, la Madonna del Padiglione di Botticelli e l’ Adorazione dei Magi di Tiziano Vecellio.
Tra gli oggetti esposti nelle vetrine della Pinacoteca vi è anche una ciocca di capelli di Lucrezia Borgia e nel cortile, visibile dal loggiato, vi è un’ importante collezione archeologica. Nella Biblioteca è custodito il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci, il famoso Codice che contiene scritti e disegni realizzati da Leonardo in più di quarant’ anni e su temi come l’ arte, la matematica, l’ astronomia, ma anche la gastronomia e la filosofia. Nella Biblioteca sono inoltre conservati manoscritti miniati medievali e rinascimentali oltre che un gran numero di stampe, disegni ed incisioni.

UN PO' DI STORIA SULLA PINACOTECA AMBROSIANA

La Pinacoteca Ambrosiana venne fondata nel 1618 da Federico Borromeo per far sì che venisse garantita una formazione artistica pubblica; insieme alla Pinacoteca nacque infatti un’ accademia d’ arte. La Pinacoteca Ambrosiana fu il primo museo d’ arte aperto al pubblico ed il primo ad essere contornato da una Biblioteca e da un’ accademia.
La collezione della Pinacoteca prese vita quando, nell’ anno della sua fondazione, il cardinale Borromeo donò la sua collezione comprendente quadri, disegni e sculture. Nei secoli successivi la collezione si arricchì con numerose opere d’ arte italiana ed europea.

COS'È OGGI LA PINACOTECA AMBROSIANA

Oggi la Pinacoteca Ambrosiana, oltre al percorso museale, offre la possibilità di visitare gli interni dell’ edificio monumentale in cui è situata. L’edificio è costituito da vari corpi di fabbrica come la chiesa di Santa Maria Maddalena in San Sepolcro dove era situata la prima sala della Biblioteca Ambrosiana e l’ altra parte neoclassica che fu restaurata per volere del prefetto Giovanni Galbiati tra il 1929 ed il 1931. I loggiati della Pinacoteca si affacciano sul Cortile degli Spiriti Magni e la collezione donata dal cardinale Borromeo è esposta nelle sale che danno sul cortile neoclassico. Nelle altre sale sono esposte le opere entrate nella pinacoteca in epoca successiva e che coprono un periodo storico artistico che va dal Rinascimento al 1800.

CURIOSITÀ SULLA PINACOTECA AMBROSIANA

Sapete che la Canestra di frutta del Caravaggio esposta alla Pinacoteca Ambrosiana presenta dei particolari molto strani? L’ assenza dello sfondo, l’ inquadratura decentrata, la frutta buona nascosta da quella bacata e la cesta posta quasi in bilico sul bordo del tavolo e non al centro, ci fanno intuire come il dipinto di Caravaggio sia un’allegoria che riprende il tema religioso della Vanitas e della natura effimera delle cose terrene.
Sapete che il cortile interno della Pinacoteca è chiamato Cortile degli Spiriti Magni e deve il suo nome alle dieci statue dei grandi personaggi della letteratura e della cultura presenti nel cortile come quelle di Dante, Platone, Manzoni , Goethe e Shakespeare?

COME POSSO VISITARE LA PINACOTECA AMBROSIANA?

E’ possibile visitare la Pinacoteca Ambrosiana prenotando online il biglietto d’ingresso.

ALTRE ATTRAZIONI

A Milano, oltre alla Pinacoteca Ambrosiana, potrete visitare la Pinacoteca di Brera, una galleria d’ arte antica e moderna con opere d’ arte italiane e soprattutto venete e lombarde. Uno dei dipinti più celebri che potrete ammirare a Milano è indubbiamente il Cenacolo Vinciano, opera del maestro Leonardo da Vinci custodita nel Refettorio del Convento di Santa Maria delle Grazie. Aiutandovi con la Mappa di Milano, potrete visitare un altro luogo appartenuto a Leonardo da Vinci, la Vigna di Leonardo, che fu donata all’ artista da Ludovico il Moro nel periodo in cui Leonardo stava lavorando al dipinto dell’ Ultima Cena.
Da non perdere sicuramente, nella vostra visita, il più grande edificio gotico d’ Italia nonchè chiesa principale della città, il Duomo di Milano. La piazza principale di Milano è proprio Piazza Duomo che corrisponde al suo vero centro geometrico; dalla Piazza e più precisamente da Corso Vittorio Emanuele II si ha accesso alla Galleria Vittorio Emanuele II, una lunga strada coperta che fu il ritrovo della borghesia milanese e venne edificata in stile rinascimentale. Altri edifici molto importanti sono il Teatro alla Scala che è ritenuto uno dei teatri più prestigiosi al mondo e l’ imponente Castello Sforzesco, costruito nel XV secolo da Francesco Sforza, che si trova all’ interno del Parco Sempione e che custodisce la famosa Pietà Rondanini di Michelangelo.
Passeggiando per il centro di Milano, vicino al Duomo troverete anche Piazza Mercanti che in epoca medievale era un luogo molto frequentato nella quotidianità milanese, in Piazza degli Affari potrete vedere la scultura L.O.V.E. dell’ artista contemporaneo Maurizio Cattelan.
Se volete infine spingervi fuori dalla città di Milano, avrete la possibilità di visitare città come Torino e Mantova o le città che sorgono attorno al Lago di Como come Como, Lecco e Bellagio. Oltre al Lago di Como, non sarete lontani da altri due importanti laghi italiani, il Lago Maggiore ed il Lago di Garda.

Milano: Attrazioni